Miglio

Il Miglio e i capelli

Il Miglio è un cereale che, purtroppo, ancora compare poco sulle nostre tavole. Non tutti sanno che possiede un elevato valore nutritivo:

Il miglio è composto mediamente per l’8% da acqua, 11% da proteine, 3.50% da ceneri, 73.3% da carboidrati, 4.2% da grassi; è ricco di minerali tra cui potassio, fosforo, magnesio, manganese, calcio, sodio, ferro, zinco e selenio.

Queste invece le vitamine presenti: B1, B2, B3, B5 e B6, vitamina E in piccola percentuale e vitamina K.

Queste caratteristiche ne fanno un ottimo alimento per rinforzare tutti i tessuti connettivi, i tendini, le ossa, lo smalto dei denti, i capelli, le unghie e la pelle.

Nello specifico le proteine del Miglio contengono aminoacidi solforati, che favoriscono la formazione della cheratina, sostanza che si trova nella cute e nei suoi annessi, come unghie e capelli, dei quali promuove la vitalità e la bellezza (e non a caso lo si somministra ai piccoli volatili per esaltare la bellezza del piumaggio, che è ricco di cheratina)
Carenze anche non eccessive di aminoacidi solforati possono indurre fragilità dei capelli, che si indeboliscono, formano le cosiddette “doppie punte” e possono cadere in quantità eccessiva. Si può assistere così ad un diradamento della chioma, poiché la crescita di nuovi capelli non riesce a rimpiazzare i capelli che cadono in quantità eccessiva.

Il Miglio contiene inoltre acido silicico, che fornisce il minerale silicio, molto utile per l’elasticità e il vigore di tutto l’apparato osteoarticolare, e per la robustezza dei capelli e delle unghie.

Un consumo regolare di Miglio nell’alimentazione aiuta a mantenere una bella chioma e unghie forti ed elastiche, oltre a giovare alla pelle, allo scheletro e alle articolazioni. L’assunzione come alimento deve essere quotidiana e regolare, e ciò non è difficile, poiché lo si può cucinare nei modi più svariati, aggiunto semplicemente alle minestre di verdure o, una volta lessato, sotto forma di polpettine, crocchette, timballi, oppure rosolato in padella con verdure ecc.
Se non si riesce a consumarlo regolarmente come alimento, il Miglio può essere assunto come integratore alimentare specifico, che contenga estratti concentrati che garantiscano un sufficiente apporto dei suoi preziosi nutrienti.
E’ consigliato in modo particolare per ridurre e contrastare un’eccessiva perdita di capelli, e per rinforzare unghie fragili e sfaldate.

Non contiene glutine, per cui è adatto ai celiaci; inoltre, essendo un cereale alcalinizzante, è utile per mantenere costante l’equilibrio acido-base dell’organismo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>